Gennaio 2018

Sole

• 01 gennaio: sorge alle 07:44 e tramonta alle 16:48
• 15 gennaio: sorge alle 07:41 e tramonta alle 17:03
• 31 gennaio: sorge alle 07:29 e tramonta alle 17:23

Nel corso del mese la durata del giorno aumenta di circa 50 minuti.

 

Alle ore 14:29 del 31 gennaio: Eclisse Totale di Luna, non visibile dall’Italia.

Fasi Lunari

• 02 gennaio: Luna Piena
• 08 gennaio: Luna all’Ultimo Quarto
• 17 gennaio: Luna Nuova
• 24 gennaio: Luna al Primo Quarto
• 31 gennaio: Luna Piena

Il giorno 1 gennaio alle ore 22:48 la Luna raggiungerà il perigeo (356.565 km), il giorno 15 gennaio alle ore 03:09 raggiungerà l’apogeo (406.464 km) ed il giorno 30 gennaio alle ore 10:57 la Luna raggiungerà nuovamente il perigeo (358.994 km).

OSSERVABILITA’ DEI PIANETI

Mercurio raggiunge la massima elogazione ovest di 22°.7 il primo giorno dell’anno ed è visibile all’alba nelle migliori condizioni fino al giorno 17 e con maggiore difficoltà fino al 30, quando scompare tra le luci del crepuscolo. Il giorno 8 si sposta dall’Ofiuco nel Sagittario dove nella seconda decade affianca Saturno che va progressivamente allontanandosi dal Sole: il 13 i due sono separati da 39′. Il 25 è all’afelio mentre il 31 entra nel Capricorno.

Venere è in congiunzione superiore con il Sole il giorno 9 ed è quindi inoservabile per l’intero mese; il 23 è all’afelio.

Marte è visibile al mattino nelle ore che precedono l’alba; si sposta attraverso la Bilancia, transitando 35′ a nord di Zubenelgenubi (Alfa Librae) il giorno 2. Nei giorni seguenti avvicina progressivamente Giove, con cui il 7 è in congiunzione stretta 12′ a sud del pianeta, per poi allontanarsi in direzione dello Scorpione. Il 30 è in congiunzione con Dschubba, 2°.7 a nord di Delta Scorpii e il giorno seguente entra nello Scorpione.

Giove è visibile al mattino nella Bilancia nei pressi di Zubenelgenubi (Alfa Librae) in compagnia di Marte, con cui è protagonista di una stretta congiunzione il giorno 7: la minima separazione apparente tra i due è di soli 12′. La sua visibilità è in aumento e a fine mese sorge ben 4 ore prima dell’inizio dell’alba.

Saturno riappare tra le luci dell’alba il giorno 9; la sua visibilità va migliorando sempre più e il giorno 13, quando viene superato 39′ più a sud da Mercurio, sorge 80 minuti prima dell’astro del giorno. Nell’ultima decade la sua levata anticipa l’inizio dell’alba.

Urano è visibile nella prima parte della notte nei Pesci, 3°.5 a ovest di Omicron Piscium, di magnitudine +4.3; il 2 è stazionario, quindi torna ad assumere moto diretto, mentre il giorno 14 è in quadratura con il Sole. All’inizio tramonta intorno alle 1:30, ma nel corso del mese la sua calata anticipa di circa due ore.

Nettuno è visibile di sera nell’Acquario, immediatamente a surd-est della stella Lambda, di magnitudine +3.7, dalla quale lo separano, nei primi giorni del mese, soltanto 32′. Inizialmente tramonta circa tre ore dopo il termine del crepuscolo, ma il ritardo scende ad appena un’ora alla fine.

 

CARTE DEL CIELO

Visualizza o scarica le mappe del cielo realizzate con Cartes du Ciel in formato PDF:

– osservatorio: Montepulciano
– data: 15 gennaio 2018
– orario: 21:00
– coordinate: altazimutali